ALIMENTAZIONE: MANGIAMO PRO CAPITE UN CHILO DI ADDITIVI ALL’ANNO

Valore_Alimentare_additivi_cibi_2Tutti gli anni ognuno di noi ingurgita un chilogrammo di additivi alimentari. È l’inquietante rivelazione fatta dagli esperti della Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC) durante il congresso nazionale di Napoli.
A comporre questa enorme quantità di additivi sono circa tremila sostanze responsabili, secondo i ricercatori italiani, dell’ Continua a leggere

POLLINI E ALIMENTI: LE REATTIVITA’ CROCIATE

 

Chi soffre di allergia ai pollini molto spesso non sa che il già molto fastidioso quadro sintomatologico può essere aggravato da “reazioni crociate” che collegano antigeni alimentari e respiratori, andando a colpire anche apparati diversi da quelli primariamente interessati.reazioni-crociate Fragole, pesche e mele possono essere pericolose per chi è allergico alla betulla, così come i pomodori, le patate e gli agrumi possono irritare labbra e palato di chi è allergico alle graminacee. Questo fenomeno si manifesta perché in molti alimenti  sono presenti molecole proteiche simili a quelle che si trovano nei pollini o negli acari della polvere. Continua a leggere

I 10 sintomi più comuni per riconoscere un’allergia ai pollini

1. Rinorrea acquosa
2. Congestione nasale
3. Bruciore e arrossamento delle congiuntive
4. Lacrimazione
5. Starnuti isolati o a salve
6. Prurito al palato, al naso e agli occhi
7. Tosse secca e stizzosa, spesso notturna, accompagnata da difficoltà di respiro e dai caratteristici sibili intratoracici propri dell’asma bronchiale
8. Riduzione dell’olfatto e del gusto
9. Insonnia, stanchezza, irrequietezza
10. Difficoltà di respiro e asma (nel 40% dei casi).

Fonte: http://www.lastampa.it/2013/02/14/scienza/benessere/medicina-naturale/allergia-un-segnale-non-una-malattia-TF14zaHm7s7aj33bGlcaxJ/pagina.html