MENOPAUSA: LA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA ACCELERA L’INVECCHIAMENTO DEL CERVELLO

La produzione degli ormoni sia nell’uomo sia nella donna sembra rispettare un timer biologico tanto perfetto quanto delicato. Una variabilità nella quantità rispetto alle stagioni della vita che di casuale ha ben poco.
cervello-umanoUn calendario di produzione negli anni che la medicina tenta in continuazione di modificare, di regolare, con l’obiettivo di mantenere accesa la sorgente di gioventù del corpo umano.
Nella donna il calendario della fabbrica ormonale è talmente evidente nei cambi di produzione da incidere su aspetti molteplici della biologia femminile. Continua a leggere

Pubblicato in News

PROSSIMI EVENTI

 mercoledì 3  DICEMBRE

“IL POTERE DEL SIMBOLO Ankh e Uas, Conoscenza Iniziatica dell’Antico Egitto”

relatore GIOVANNI GRASSO

Circolo dei Lettori  via Bogino 9 Torino h. 20.30

                                                                      Il Comitato Direttivo    Una salute molte vie 

LA MENTE È PIÚ EFFICACE DEI FARMACI NEL CONTROLLO DEL DOLORE CRONICO

I numeri relativi al dolore cronico sono in costante aumento, e tra le poche terapie realmente efficaci ci sono gli oppiacei, non privi però di effetti collaterali: non ultima la morte per overdose.
Per questo motivo vi è l’esigenza di trovare terapie meno nocive e comunque valide.
Light-of-MindfulnessTra queste
potrebbero essere prese seriamente in considerazione le discipline basate sulla meditazione definita di Consapevolezza, o Mindfulness.  Continua a leggere

COS’È LA NUTRIGENOMICA

IL CIBO INFORMA I NOSTRI GENI E PREVIENE L’INVECCHIAMENTO

nutrig1COS’È LA NUTRIGENOMICA 

La Nutrigenomica studia la nutrizione legata alla genetica ovvero come il cibo sia in grado di fornire informazioni ai nostri geni. È una scienza nuova in via di evoluzione con una ricaduta sulla salute pubblica nei prossimi anni. La nutrigenomica permette di personalizzare l’alimentazione e l’utilizzo di integratori alimentari specifici per ogni individuo attraverso lo studio degli effetti biologici delle sostanze nutritive a livello genico; si pensa che questa scienza sia in grado di apportare validi contributi circa la patogenesi e lo sviluppo dei disturbi correlati alla dieta.[1]-[2] In prospettiva, attuando un programma preciso e personalizzato mirato alla prevenzione piuttosto che alla cura delle malattie già in atto, si potrà rallentare l’invecchiamento e prevenire varie patologie. Continua a leggere