DIEN CHAN: TECNICA DI RIFLESSOLOGIA FACCIALE VIETNAMITA

dien cham organiIl Dien’ Chan’ è un valido metodo di riflessologia facciale che arriva dal Vietnam. Con questa tecnica è possibile, lavorando su se stessi o altri, recuperare o mantenere lo stato di buona salute.

Le sue basi operative si basano su tecniche di massaggio e pressione effettuate su determinati punti del viso,  si applica con o senza aghi, stimolando i punti con le dita o con la punta arrotondata di un qualsiasi strumento.

Può essere utilizzata come tecnica preventiva di base facendo un semplice trattamento quotidiano di pochi minuti. È anche efficace in ambito traumatologico (incidenti, trombosi, ictus, ecc.) e può essere un supporto da valutare seriamente nel campo delle patologie degenerative (SM, Alzaimer, Parkinson, sclerosi, distrofie). Per queste patologie è comunque necessario che sia affiancata alle terapie tradizionali. Risulta anche assai utile nei periodi postoperatori al fine di ridurre le cicatrici e le aderenze.

Cosa può curare il Dien Chan?(Materiale tratto dal volume Dien’ Chan’).

  • Problemi concementi la schiena: articolazionl, muscoli. Dolori lombari, cervicali, spalle, ginocchia, colonna vertebrale, braccia, gambe, mani, dita, piedi, caviglie, artrosi, reumatismi, poliartrite, lussazioni, sciatiche, lombaggini ecc.
  • dien chan puntiProbleml sessuali e dell’apparato genitale, squilibri ormonali. Problemi mestruali (mestruazioni dolorose, abbondanti, insufficienti), amenorrea, perdite bianche, vaginite, prostatite, sterilità, contraccezione, impotenza, frigidità, eiaculazione precoce, menopausa, pre-menopausa, vampate di calore, secchezza vaginale, prolasso dell’utero, fibroma, ciste ovarica, mastite, allattamento, ipo/ipertiroidismo, ecc.
  • Probleml dl pelle: infiammazioni diverse, acne, prurito, eczema, psoriasi, bruciori, fuoco di sant’Antonio, orticaria, ecc.
  • Disturbl digestivi, assimilazione e eliminazione: colite, gastrite, diabete, costipazione, diarrea, epatite, calcoli biliari e renali, ritenzione idrica, obesità, cellulite, emicrania, ecc.
  • Disturbi del sistema nervoso: depressione, insonnia, ansia, irritabilità, bambini nervosi o iperattivi, apatia, fatica cronica, mal di testa, mali da viaggio, ecc.
  • Disturbi della circolazione: cattiva circolazione, varici, ipo o ipertensione, vertigini, malattie diverse, ecc.
  • Qualche caso particolare o cronico: morbo di Parkinson, alcuni tumori, emiplegia, paralisi, parestesia…
  • Disturbi respiratori: bronchite, asma, sinusite, raffreddori…
  • Altro: visione imperfetta, abbassamento dell’udito, allergie…

Il Dien’ Chan’ è una terapia economica, estremamente utile per il grande pubblico e altrettanto utile per le professioni mediche o paramediche. Il Dien’ Chan’ permette a chiunque di prendere coscienza della propria salute e di intervenire ai primi sintomi di malattia, ma non può sostituire le cure classiche in caso di trauma grave oppure quando il dolore persiste dopo la stimolazione dei punti. Il Dien’ Chan’, come coadiuvante ai trattamenti medici classici, può attivare la loro azione, abbreviando i tempi di recupero. Può inoltre prevenire o alleviare numerosi piccoli disturbi che avvelenano l’esistenza là dove la medicina tradizionale non può fare molto, se non utilizzando farmaci sempre più potenti.

Fonte: http://www.riflessologiadienchan.it/index.htm

I commenti sono chiusi.